947mila euro e gli ex licei (2.233 mq) sono venduti

· Inserito in Lettere
pervenuta in redazione

PIOMBINO 13 giug­no 2018 — L’amministrazione comu­nale ha ven­du­to tramite ban­do pub­bli­co il com­p­lesso immo­bil­iare degli ex licei di via Cavour all’impresa G.S.G di Firen­ze, un’immobiliare che ha pre­sen­ta­to un’offerta eco­nom­i­ca di 947.000 euro.  Il val­ore a base d’asta per tut­to il com­p­lesso, for­ma­to dal vec­chio liceo sci­en­tifi­co di 588 mq e dall’ex liceo clas­si­co di 1.645 mq, era  di  946.642 euro.
Dopo vari ban­di dis­at­te­si e un per­cor­so inizia­to nel 2009 (gli ex licei sono dismes­si dal 1998) ques­ta vol­ta il ban­do, scadu­to il 31 mag­gio scor­so, è anda­to a buon fine, anche se per il momen­to si par­la di aggiu­di­cazione provvi­so­ria in atte­sa di com­pletare tutte le ver­i­fiche di rito sul­la veridic­ità delle dichiarazioni pre­sen­tate.
“Si è final­mente sbloc­ca­ta una situ­azione in stal­lo da ormai trop­po tem­po – ha com­men­ta­to l’assessore alle finanze Ilvio Cam­beri­ni – si trat­ta infat­ti di una ven­di­ta di inter­esse strate­gi­co per l’amministrazione, per le pos­si­bil­ità che apre dal pun­to di vista urban­is­ti­co, con la riqual­i­fi­cazione dell’area di piaz­za dei Grani e per l’utilizzo dei proven­ti del­la ven­di­ta a favore di prog­et­ti in pro­gram­ma che saran­no defin­i­ti a breve”.
Per il com­p­lesso edilizio, ubi­ca­to nel cen­tro stori­co di Piom­bi­no, le des­ti­nazioni d’uso sono plurime, come pre­vis­to dal Rego­la­men­to urban­is­ti­co, con fun­zioni di tipo res­i­den­ziale, direzionale, tur­is­ti­co-ricetti­va e com­mer­ciale per il piano ter­reno.
Rispet­to al pas­sato, una vari­ante al Rego­la­men­to Urban­is­ti­co ha con­sen­ti­to di rimuo­vere l’obbligo, pre­vis­to inizial­mente, di demolizione dell’edificio dell’ex liceo clas­si­co per la sua ricostruzione. Con ques­ta mod­i­fi­ca adesso chi com­pra l’edificio può effet­tuare una ristrut­turazione, con­sid­er­a­ta pos­si­bile a segui­to dei sopral­lu­oghi e delle ver­i­fiche tec­niche effet­tuate.
Sec­on­do il ban­do, l’impresa aggiu­di­ca­trice potrà entrare in pos­ses­so dell’ex liceo sci­en­tifi­co alla fir­ma del con­trat­to defin­i­ti­vo di com­praven­di­ta, essendo questo edi­fi­cio già libero. Anche il 1° e il 2° piano dell’ex liceo clas­si­co potran­no essere con­seg­nati alla fir­ma del con­trat­to, men­tre il pianter­reno, anco­ra occu­pa­to dal­la bib­liote­ca comu­nale, sarà reso libero dall’amministrazione comu­nale entro il 31 dicem­bre 2018.
A garanzia dell’offerta e del­la sot­to­scrizione del con­trat­to, dovrà essere ver­sa­ta una cauzione per un impor­to del 2% del val­ore a base d’asta, pari a 18.933 euro.

Uffi­cio stam­pa Comune di Piom­bi­no

Commenta il post