Cambia l’appalto, i diritti rimangono

· Inserito in Taglio basso

PIOMBINO 11 luglio 2019 — Nes­sun taglio alle buste paghe, stes­si trat­ta­men­ti nor­ma­tivi e soprat­tut­to man­ten­i­men­to dell’articolo 18. Queste le garanzie ottenute da tut­ti i 171 lavo­ra­tori coin­volti nel cam­bio d’appalto rel­a­ti­vo al servizio logis­ti­ca nei mag­a­zz­i­ni del­la sede Uni­coop Tir­reno di Vig­nale Riotor­to. L’importante risul­ta­to è sta­to ottenu­to a segui­to del­la con­trat­tazione tra le par­ti dato­ri­ali e le seg­reterie provin­ciali di Fil­cams-Cgil, Fisas­cat-Cisl e Uil­tucs-Uil. Un’intesa che poi è sta­ta approva­ta all’unanimità dalle assem­blee dei lavo­ra­tori dei mag­a­zz­i­ni. Il servizio passerà quin­di dal­la Alma Spa alla La Gioia Logis­tics, realtà facente parte del con­sorzio Arca Group. Da qualche mese i 171 lavo­ra­tori vive­vano una situ­azione di pre­ca­ri­età ed incertez­za a segui­to delle dram­matiche vicende soci­etarie del­la Alma spa. Uni­coop Tir­reno ha indi­vid­u­a­to nel­la La Gioia Logis­tics il nuo­vo sogget­to che suben­tr­erà uffi­cial­mente nell’appalto a par­tire dal prossi­mo 22 luglio. L’intesa rag­giun­ta rap­p­re­sen­ta un risul­ta­to impor­tante ottenu­to gra­zie anche alla tena­cia dei lavo­ra­tori. Nell’accordo si prevede il man­ten­i­men­to in essere di tut­ti i trat­ta­men­ti eco­nomi­ci e nor­ma­tivi nonché la ret­ribuzione prece­den­te­mente godu­ta. Ma il risul­ta­to è anco­ra più impor­tante per­ché ai 171 lavo­ra­tori ver­rà appli­ca­to il regime di tutela con­tro i licen­zi­a­men­ti ille­git­ti­mi (art.18 Legge 300/70).

Pier­al­ba Frad­dan­ni, seg­re­taria gen­erale Fil­cams-Cgil provin­cia di Livorno

Commenta il post