Il Comune presta 350mila euro a RiMateria

· Inserito in Teoria e pratica

PIOMBINO 10 luglio 2018 – La Giun­ta comu­nale di Piom­bi­no pro­por­rà al Con­siglio comu­nale che si svol­gerà l’11 luglio di prestare 350mila euro a RiMa­te­ria per per­me­t­tere a ques­ta di pagare in parte la poliz­za fideius­so­ria a favore del­la Regione Toscana rel­a­ti­va­mente ai costi futuri di ges­tione e post ges­tione oper­a­ti­va del sito di smal­ti­men­to di Ischia di Cro­ciano.
RiMa­te­ria, che non è una soci­età in house per la ges­tione di un servizio pub­bli­co locale ben­sì una soci­età per azioni oper­ante nel mer­ca­to dei rifiu­ti spe­ciali parte­ci­pa­ta per l’ 87,75% del cap­i­tale da Asiu in liq­uidazione di cui il Comune di Piom­bi­no detiene il 61,8%, è sta­ta des­ti­nataria, affer­ma la pro­pos­ta di delib­er­azione, di un provved­i­men­to di seque­stro pre­ven­ti­vo dell’impianto di dis­car­i­ca in loc. Ischia di Cro­ciano e dell’intera area occu­pa­ta dall’impianto medes­i­mo, emes­so dal Tri­bunale Penale di Livorno.
Dal sud­det­to provved­i­men­to ne è disce­so sia il bloc­co delle attiv­ità oper­a­tive del­la dis­car­i­ca e dei con­fer­i­men­ti di rifiu­ti, sia l’interruzione dei lavori stra­or­di­nari di manuten­zione e adegua­men­to alle pre­scrizioni con­tenute nell’Autorizzazione Inte­gra­ta Ambi­en­tale. Dall’interruzione delle attiv­ità di con­fer­i­men­to dei rifiu­ti ne è con­se­gui­ta infine la sospen­sione dei flus­si di liq­uid­ità nec­es­sari al paga­men­to delle ordi­nar­ie spese di ges­tione e degli stipen­di al per­son­ale dipen­dente.
Sec­on­do RiMa­te­ria e sec­on­do il Comune tali dif­fi­coltà finanziarie, se pronta­mente non affrontate, potreb­bero com­portare l’impossibilità di con­trarre la poliz­za fideius­so­ria a favore del­la Regione Toscana rel­a­ti­va­mente ai costi futuri di ges­tione e post ges­tione oper­a­ti­va del sito di smal­ti­men­to di Ischia di Cro­ciano con l’inevitabile sospen­sione dell’Autorizzazione Inte­gra­ta Ambi­en­tale da cui dis­cen­dereb­bero un gravis­si­mo pregiudizio alla con­ti­nu­ità azien­dale e con­seguen­ze ambi­en­tali impon­der­abili.
E così la Giun­ta comu­nale di Piom­bi­no pro­por­rà al Con­siglio comu­nale di con­cedere a RiMa­te­ria una antic­i­pazione di cas­sa di 350mila euro per pagare in parte la poliz­za fideius­so­ria a favore del­la Regione Toscana rel­a­ti­va­mente ai costi futuri di ges­tione e post ges­tione oper­a­ti­va del sito di smal­ti­men­to di Ischia di Cro­ciano. L’intera som­ma dovrà essere rim­bor­sa­ta, anche a rate sec­on­do la disponi­bil­ità del­la soci­età, entro il 31 dicem­bre 2018. Se a quel­la data per­manessero anco­ra con­dizioni di dif­fi­coltà finanziaria la Giun­ta Comu­nale potrà con­cedere una dilazione del paga­men­to delle somme residue fino al 30 giug­no 2019. Sul­la som­ma ero­ga­ta saran­no appli­cati inter­es­si sem­pli­ci sec­on­do il vigente tas­so legale. RiMa­te­ria si impeg­na a rispettare la sca­den­za e si impeg­na ad accettare la com­pen­sazione di somme di cui dovesse essere cred­itrice nei con­fron­ti del Comune di Piom­bi­no. Ad abbat­ti­men­to del deb­ito inoltre, si impeg­na inoltre a svol­gere delle prestazioni e dei servizi che even­tual­mente le vor­rà richiedere il Comune.

Commenta il post