Fermate la vendita a privati delle azioni di RiMateria

· Inserito in Teoria e pratica

PIOMBINO 15 luglio 2018 — Il Movi­men­to 5 Stelle Piom­bi­no (M5S) mette sem­pre al pri­mo pos­to l’obiettivo, anche in questo caso, la salute. Per arrivare a tute­lar­la intrapren­der­e­mo anche azioni comu­ni alle altre forze politiche, se occorre.
Il Movi­men­to 5 Stelle Piom­bi­no ha espres­so chiara­mente la sua con­tra­ri­età al prog­et­to di ampli­a­men­to del­la dis­car­i­ca, ma oltre alla fun­zione di denun­cia e, se serve, di protes­ta, il M5S è anche e soprat­tut­to una forza polit­i­ca che cer­ca soluzioni.
Inten­di­amo quin­di sof­fer­mar­ci su questo aspet­to per spie­gare alla cit­tad­i­nan­za il moti­vo del­la nos­tra pro­pos­ta, in dis­cus­sione nel con­siglio comu­nale di lunedì 16 luglio, con cui chiedi­amo all’amministrazione di inter­rompere la pro­ce­du­ra di ven­di­ta del­la quote azionar­ie di RiMa­te­ria ai soci pri­vati.
Unire­cu­peri srl ha fir­ma­to un pre­lim­inare di ven­di­ta del pac­chet­to azionario del 30℅ di RiMa­te­ria, a cui seguirebbe un ulte­ri­ore spac­chet­ta­men­to suc­ces­si­vo, del­la stes­sa por­ta­ta, ver­so un ulte­ri­ore socio pri­va­to.
Tut­to ció, uni­to all’incerta situ­azione siderur­gi­ca e delle boni­fiche del nos­tro Sin, insieme ad una ges­tione non piú a mag­gio­ran­za pub­bli­ca del­la soci­età RiMa­te­ria, ci espone ad una situ­azione in cui gli uni­ci moven­ti saran­no quel­li eco­nomi­ci del prof­it­to.
Con gli spazi per i quali è richi­es­ta l’autorizzazione alla Regione Toscana e una mag­gio­ran­za di azionar­i­a­to pri­va­to, l’azione del Comune potrebbe diventare inin­flu­ente, las­cian­do spazio all’approvvigionamento sel­vag­gio di rifiu­ti prove­ni­en­ti da fuori del nos­tro Comune, con soluzione di con­ti­nu­ità da questo pas­sato che vor­rem­mo davvero.… smaltire.

Movi­men­to 5 Stelle Piom­bi­no

Commenta il post