A livelli irrisori cassa integrazione in deroga nel 2016

· Inserito in I numeri

PIOMBINO 27 mar­zo 2018 — Si è ridot­to dras­ti­ca­mente il ricor­so alla cas­sa inte­grazione in dero­ga in Val di Cor­nia nel 2016. Come si vede nel­la tabel­la sot­tostante sono 7 le imp­rese che ne han­no usufruito per peri­o­di che non super­a­no i tre mesi per una quan­tità di lavo­ra­tori che non supera i 30. I lavo­ra­tori reali sono un numero infe­ri­ore in quan­to in peri­o­di diver­si pos­sono essere le stesse per­sone.

Isti­tui­ta nel 2004 (il caso delle pic­cole imp­rese di Pra­to ne fu l’origine) e poten­zi­a­ta nel 2009, quan­do le com­pe­ten­ze pas­sarono alle Regioni, la cas­sa inte­grazione in dero­ga fu des­ti­na­ta ad alcune cat­e­gorie di aziende che non pote­vano accedere alla cas­sa inte­grazione ordi­nar­ia e stra­or­di­nar­ia, ad esem­pio imp­rese indus­tri­ali con meno di 15 dipen­den­ti oppure imp­rese indus­tri­ali con più di 15 addet­ti  che ave­vano super­a­to i lim­i­ti di dura­ta del­la cas­sa ordi­nar­ia e stra­or­di­nar­ia.
Recen­te­mente, in par­ti­co­lare ma anche pri­ma con il jobs act e con il decre­to leg­isla­ti­vo 185 del 2016, è sta­ta depoten­zi­a­ta la sua uti­liz­zazione mod­i­f­i­can­do i cri­teri di acces­so.
La tabel­la sot­tostante lo dimostra ampia­mente. Dal pun­to mas­si­mo rag­giun­to in Val di Cor­nia nel 2012 con 356 mesi uti­liz­za­ti per 401 lavo­ra­tori si è pas­sati ai 16 mesi uti­liz­za­ti per 26 lavo­ra­tori nel 2016:

I dati sopra ripor­tati  sono quel­li pub­bli­cati dal­la Regione Toscana o loro elab­o­razioni.

 

 

Commenta il post