Poggio all’Agnello: l’interesse pubblico inesistente

· Inserito in Sotto la lente· 2 commenti »
Fabrizio Callaioli

PIOMBINO 13 giu­gno 2016 — Nell’ultimo Consiglio comu­na­le di Piombino la Giunta ha por­ta­to in vota­zio­ne la tra­sfor­ma­zio­ne del­la desti­na­zio­ne d’uso del 40% del­la strut­tu­ra di Poggio all’Agnello da Residenza Turistico Alberghiera a uni­tà abi­ta­ti­ve resi­den­zia­li. In altre paro­le, il 40% di quan­to desti­na­to alla rice­zio­ne turi­sti­ca ver­rà tra­sfor­ma­to in appar­ta­men­ti da ven­de­re a pri­va­ti.

Leggi il resto »

Cave, scelte errate e nessuna programmazione

Massimo Zucconi

CAMPIGLIA 15 feb­bra­io 2014 — Il pia­no del­le atti­vi­tà estrat­ti­ve adot­ta­to il 10 gen­na­io 2014 dal­la Provincia di Livorno riguar­da qua­si esclu­si­va­men­te la Val di Cornia. Qui si con­cen­tra oltre l’80% di tut­te le esca­va­zio­ni del­la Provincia.
A Campiglia e San Vincenzo si estrae il 94% del cal­ca­re che a sua vol­ta rap­pre­sen­ta l’86% del­le esca­va­zio­ni tota­li. Tra il 2000 e il 2010 sono sta­ti estrat­ti 6,4 milio­ni di mc. nel­le cave di Monte Calvi e Monte Valerio e 6,5 milio­ni di mc. nel­la cava di San Carlo. Quantità enor­mi desti­na­te ad un mer­ca­to che tra­va­li­ca i con­fi­ni del­la pro­vin­cia e del­la stes­sa Regione. Non a caso il pia­no defi­ni­sce la Val di Cornia come “ distret­to Toscano del­le atti­vi­tà estrat­ti­ve”, secon­do solo al distret­to dei mar­mi del­le Apuane. A Suvereto c’è la cava di mar­mi e di pie­tri­schi più gran­de del­la Provincia.

Leggi il resto »
COSA SPETTERà AL comune e cosa alla cooperativa "la contadina"

Le incognite della zona industriale di Colmata

PIOMBINO 15 mar­zo 2015 — Il Comune di Piombino tie­ne mol­to alla rea­liz­za­zio­ne del­la zona indu­stria­le di Colmata (Stile libe­ro si è già occu­pa­to del­la cosa defi­nen­do­la “un inse­dia­men­to di cui non si sen­te il biso­gno” http://www.stileliberonews.org/area-produttiva-non-si-sente-bisogno/) tant’è che anche recen­te­men­te, ma non è la pri­ma vol­ta, ha comu­ni­ca­to che «.…Siamo a buon pun­to anche sul­la pro­get­ta­zio­ne del­le infra­strut­tu­re dell’area pro­dut­ti­va di Colmata.

Leggi il resto »
Il 4 agosto a Roma con idee chiare e senza tentennamenti

Che Aferpi ritiri il “nuovo” piano industriale

PIOMBINO 28 luglio 2016 — Il Coordinamento Art. 1 – Camping CIG anche in rife­ri­men­to alla recen­tis­si­ma pre­sa di posi­zio­ne di FIM-FIOM-UILM e RSU Aferpi/Lucchini/Lucchini Servizi/Piombino Logistics, allo scio­pe­ro indet­to ed alla mani­fe­sta­zio­ne a Roma pre­vi­sta per il 4 ago­sto ha assun­to la posi­zio­ne che pub­bli­chia­mo di segui­to nel­la qual riba­di­sce idee dichia­ra­te da tem­po e mani­fe­sta la volon­tà di par­te­ci­pa­re alla mobi­li­ta­zio­ne del 4 ago­sto:

Leggi il resto »

Accordo dopo Accordo dopo Accordo

Apprendiamo che il segre­ta­rio del PD, Pier Luigi Bersani, ha scrit­to ai mini­stri dell’Ambiente, Corrado Clini, e del­lo Sviluppo eco­no­mi­co, Corrado Passera sol­le­ci­tan­do l’attivazione del­la pro­ce­du­ra rife­ri­ta alle aree di cri­si indu­stria­le com­ples­sa pre­vi­sta dal­la recen­te leg­ge per lo svi­lup­po e così risol­ve­re la que­stio­ne del­la cri­si indu­stria­le di Piombino nel qua­dro di un accor­do […]

Leggi il resto »