La raccolta differenziata Comune per Comune

La Rac­col­ta dif­feren­zi­a­ta in Toscana nell’anno 2011 si è attes­ta­ta a quo­ta 42,21% con un incre­men­to rispet­to all’anno prece­dente di oltre due pun­ti, con­fer­man­do l’andamento pos­i­ti­vo inizia­to nel 2008.“…Il trend del­la rac­col­ta dif­feren­zi­a­ta, ha det­to l’assessore regionale all’ambiente e all’energia Annari­ta Brameri­ni, è pos­i­ti­vo ma i dati che emer­gono dimostra­no che anco­ra molto c’è da […]

Leg­gi il resto »
Il governo decide: si va a Genova

Ma la Concordia non è stata un incidente di percorso

· Inserito in Editoriale· 1 commento »
Redazione

PIOMBINO 30 giug­no 2014 — E dunque la Con­cor­dia sarà sman­tel­la­ta a Gen­o­va. Lo ha deciso uffi­cial­mente il Con­siglio dei Min­istri. Cade un’altra riven­di­cazione su cui isti­tuzioni, forze politiche e sin­da­cali ave­vano fat­to fuo­co e fiamme. Un’altra tap­pa nel per­cor­so di fal­li­men­ti com­in­ci­a­to con i fanghi di Bag­no­li e pros­e­gui­to via via di tap­pa in tap­pa pas­san­do dal ridi­co­lo del­la man­na por­ta­ta dagli impren­di­tori tunisi­ni riv­e­latisi degli affaristi sen­za scrupoli. Nat­u­ral­mente anche ques­ta vol­ta si addit­er­an­no come respon­s­abili il des­ti­no cini­co e baro, gli inter­es­si occul­ti ed i com­plot­ti esterni ma non è così.

Leg­gi il resto »
Il preliminare ora, il contratto finale di vendita a marzo

Lucchini, firmato a palazzo Chigi accordo con Cevital

PIOMBINO 9 dicem­bre 2014 — È sta­to fir­ma­to ques­ta mat­ti­na a Palaz­zo Chi­gi il pre­lim­inare di accor­do Luc­chi­ni-Cevi­tal per la ven­di­ta del­la Luc­chi­ni di Piom­bi­no. Alla fir­ma era­no pre­sen­ti Issad Rebrab, pres­i­dente Cevi­tal, e Piero Nar­di, com­mis­sario stra­or­di­nario Luc­chi­ni Piero Nar­di, fir­matari del pre­lim­inare, oltre al pre­mier Mat­teo Ren­zi, al min­istro per lo svilup­po eco­nom­i­co Fed­er­i­ca Gui­di, al pres­i­dente del­la Regione Toscana Enri­co Rossi e al sin­da­co di Piom­bi­no Mas­si­mo Giu­liani.

Leg­gi il resto »

Le partecipate: meglio meno ma meglio

· Inserito in Editoriale· Nessun commento »
Redazione

Esiste una ques­tione parte­ci­pate, ossia quelle soci­età posse­dute da comu­ni e province che gestis­cono ogni specie di attiv­ità spes­so deter­mi­nan­ti per la vita di una col­let­tiv­ità? Sì esiste.
In pri­mo luo­go è un prob­le­ma di trasparen­za rispet­to alle assem­blee elet­tive ed ai cit­ta­di­ni. Se le linee strate­giche di azione delle parte­ci­pate non diven­tano mate­ria di dis­cus­sione e di deci­sione, se i piani pluri­en­nali ed i bilan­ci annu­ali no

Leg­gi il resto »