AL SETACCIO IL DOCUMENTO DI AFERPI CHE RIDISEGNA LA CITTà

Masterplan: esaltazione, entusiasmo, limiti e timori

Redazione

PIOMBINO 5 agos­to 2016 – Che il mas­ter­plan di Afer­pi sia un doc­u­men­to impor­tante non c’è dub­bio. Così come non gio­va cer­to una soprav­va­l­u­tazione acrit­i­ca delle indi­cazioni che da esso emer­gono e, d’altro can­to, non appare oppor­tuno un sfor­zo, spes­so immo­ti­va­to, per favorire anche ciò che, nel piano, non è ogget­ti­va­mente in lin­ea con gli inter­es­si del­la col­let­tiv­ità. Di fronte ad un pas­sag­gio stori­co nell’economia del­la val­la­ta, ci pare scon­ta­to uno sfor­zo per capire, per val­utare, per ragionare.

Leg­gi il resto »
NULLA DI FATTO NELL'INCONTRO A ROMA. Giovedì GIORNO DECISIVO

Difficoltà per l’accordo: Cevital, trattativa in salita

ROMA 27 MAGGIO 2015 – La sper­an­za di chi­ud­ere la trat­ta­ti­va e di arrivare alla fir­ma del con­trat­to di ven­di­ta entro la fine di mag­gio pare ormai salta­ta. E non è cer­to il nuo­vo slit­ta­men­to a creare le mag­giori pre­oc­cu­pazioni dopo l’ennesimo, odier­no incon­tro romano tra Cevi­tal, sin­da­cati e com­po­nen­ti gov­er­na­tive. Inizia­to con un largo ritar­do il con­fron­to tra l’azienda alge­ri­na ed i sin­da­cati non ha por­ta­to infat­ti a nul­la di pos­i­ti­vo.
Sec­on­do quel che riferisce Il Tir­reno nel suo sito on line, dopo il riavvic­i­na­men­to del­la gior­na­ta di mart­edì, Cevi­tal ha mes­so sul tavo­lo una con­tro­pro­pos­ta.

Leg­gi il resto »
I TRASFERIMENTI DAL CENTRO ALLA PERIFERIA QUASI MAI IN CALO

Lo Stato non è stato taccagno come si dice

PIOMBINO 8 feb­braio 2015 — Quan­to han­no incas­sato e quan­to han­no spe­so effet­ti­va­mente i nos­tri Comu­ni dal 2008 al 2013? È impor­tante sapere la dimen­sione reale delle entrate e delle spese nel tem­po e la loro natu­ra e met­terne a conoscen­za i cit­ta­di­ni, al di là delle infor­mazioni che saltu­ar­i­a­mente ven­gono date in occa­sione dell’approvazione da parte dei Con­siglio comu­nali dei bilan­ci pre­ven­tivi e con­sun­tivi. Infor­mazioni che spes­so sono viziate da dibat­ti­ti politi­ci gen­er­ali e soprat­tut­to dal ten­ta­ti­vo ricor­rente di affer­mare sem­pre un ragion­a­men­to basato su alcu­ni pilas­tri.

Leg­gi il resto »

La raccolta differenziata che non si fa

PIOMBINO 18 otto­bre 2013 -Men­tre l’ ASIU è tut­ta impeg­na­ta in boni­fiche e prog­et­tazione di impianti pro­dut­tori di ener­gia elet­tri­ca, tut­to nat­u­ral­mente con denaro pub­bli­co, non fa invece ciò che isti­tuzional­mente è chia­ma­ta a fare e cioè una val­i­da ed effi­ciente rac­col­ta dei rifiu­ti soli­di urbani. E così la rac­col­ta dif­feren­zi­a­ta, che per legge dovrebbe arrivare almeno al 65% di tut­ti i rifiu­ti, oscil­la tra il 36,81% di Campiglia e il 48,31 di san Vin­cen­zo.

Leg­gi il resto »