AUMENTO NEL 2017 MA I RISULTATI RAGGIUNTI RIMANGONO TRA I PIU' BASSI

Raccolta differenziata lontana dalla media toscana

· Inserito in News dal territorio

PIOMBINO 22 otto­bre 2018– La rac­col­ta dif­feren­zi­a­ta dei rifiu­ti urbani in tut­ta la Val di Cor­nia e nei sin­goli Comu­ni ed anche nel ter­ri­to­rio com­pre­so nell’ ATO Toscana Sud (province di Siena, Arez­zo e Gros­se­to e Val di Cor­nia con Castag­ne­to Car­duc­ci) rimane anche nel 2017 molto al di sot­to non solo dell’obbiettivo del 65%, sta­bil­i­to dal­la nor­ma nazionale per il 2012, e ovvi­a­mente di quel­lo regionale del 70% nel 2020, ma anche delle per­for­mance dei ter­ri­tori com­pre­si nell’ ATO Toscana Cos­ta (province di Livorno — esclusi i Comu­ni di Campiglia Marit­ti­ma, Castag­ne­to Car­duc­ci, Piom­bi­no, San Vin­cen­zo, Sas­set­ta, Suvere­to —  Luc­ca, Mas­sa Car­rara e Pisa ) e Toscana Cen­tro (province di Firen­ze, Pra­to e Pis­toia.), per non par­lare dell’intera Toscana.
La Val di Cor­nia si attes­ta su una per­centuale di rac­col­ta dif­feren­zi­a­ta pari al 35,21%, il Comune di Campiglia al 37,38%, di Piom­bi­no al 33,73%, di San Vin­cen­zo del 35,44%, di Sas­set­ta al 28,28%, di Suvere­to al 44,57% (è l’unico Comune che ha un val­ore supe­ri­ore alla media dell’ Ato Toscana Sud).
La media dell’ Ato Toscana Cos­ta è del 58,66%, dell’ Ato Toscana Cen­tro del 58,69%, dell’Ato Toscana Sud del 39,39%, del­la Toscana del 53,89%.

Nel 2017, rispet­to al 2016, la rac­col­ta dif­feren­zi­a­ta è aumen­ta­ta, sia pur leg­ger­mente, a Campiglia (+3,71%), Piom­bi­no (+1,65%), San Vin­cen­zo (+3,65%), Sas­set­ta (+4,91%), Suvere­to (+2,90), Ato Toscana Sud (+1,20%), Ato Toscana Cos­ta (+3,78%), Ato Toscana Cen­tro (+3,26%), Toscana (+2,90%).

Con l’eccezione di Campiglia (+8,63) sem­pre rispet­to al 2016 nel 2017 è dimi­nui­ta la pro­duzione di rifiu­ti pro capite, espres­sa in chilo­gram­mi per abi­tante, a Piom­bi­no (-3,62), San Vin­cen­zo (-179,08), Sas­set­ta (-63,28), Suvere­to (-7,5), Ato Toscana Sud (-17,15), Ato Toscana Cos­ta (-8,87), Ato Toscana Cen­tro (-25,54) e Toscana (-17,15).

I Comu­ni toscani che nel 2017 han­no super­a­to l’obiettivo del 65% di rac­col­ta dif­feren­zi­a­ta sono sta­ti 87.

Commenta il post