COMUNE E AUTORITÀ PORTUALE PREVEDONO UNO STUDIO DI FATTIBILITÀ

SS 398 dal Gagno a via Pisa: si ricomincia da capo

· Inserito in News dal territorio

PIOMBINO 27 novem­bre 2018 – Era spar­i­to dall’orizzonte ed adesso ricom­pare nel­la for­ma di un accor­do tra l’Autorità di Sis­tema Por­tuale del Mar Tir­reno Set­ten­tri­onale e il Comune di Piom­bi­no per la redazione di uno stu­dio di fat­tibil­ità del trat­to Gagno–via Pisa del pro­l­unga­men­to del­la SS 398 da Mon­tege­moli al Por­to. Per questo il Comune riconosce all’Autorità di Sis­tema Por­tuale del Mar Tir­reno Set­ten­tri­onale, la metà del­la spe­sa nec­es­saria per l’affidamento ad un pro­fes­sion­ista ester­no fino ad un mas­si­mo di 21.708 euro. L’Autorità ne met­terà altret­tan­ti fino ad una spe­sa com­p­lessi­va di 43.416 euro.
“Il tema del com­ple­ta­men­to del prog­et­to del pro­l­unga­men­to del­la S.S. 398 fino al Por­to di Piom­bi­no, si affer­ma nel­la delib­er­azione del­la Giun­ta comu­nale n° 289 del 7 novem­bre 2018, è ques­tione assai urgente, per­tan­to il Comune di Piom­bi­no e l’Autorità di Sis­tema Por­tuale del Mar Tir­reno Set­ten­tri­onale (Autorità Por­tuale) riten­gono oppor­tuno redi­gere uno stu­dio di fat­tibil­ità del lot­to 2 in modo da avere con­tez­za del trac­cia­to viario e una pri­ma sti­ma del cos­to che andrà sostenu­to”.
Si ricom­in­cia tut­to da capo, insom­ma, dopo che il Comune di Piom­bi­no, approvan­do il 20 dicem­bre 2017 la “Vari­ante al Piano Strut­turale d’Area e al Rego­la­men­to Urban­is­ti­co del Comune di Piom­bi­no per l’attuazione del Piano indus­tri­ale Afer­pi”, ha cam­bi­a­ta il trac­cia­to del lot­to 2 (Gag­no-por­to) del­la SS 398 ipo­tiz­za­to da SPEA ren­den­do così super­a­to il prog­et­to da ques­ta redat­to e a suo tem­po fat­to pro­prio dal Comune . Si trat­ta del “Prog­et­to Defin­i­ti­vo del col­lega­men­to fra la S.S. 398 e il Por­to di Piom­bi­no per il trat­to che va da loc. Gag­no a Pog­gio Bat­te­ria, cosid­det­to “trat­to 2” redat­to da SPEA Autostrade nell’ottobre 2012, tenen­do con­to delle indi­cazioni rice­vute dal Comune di Piom­bi­no e pre­sen­ta­to con­giun­ta­mente al Prog­et­to Defin­i­ti­vo del trat­to da Gag­no a Mon­tege­moli, cosid­det­to “lot­to 1” (http://www.comune.piombino.li.it/pagina196_la-s.s.-398-ed-il-porto:-i-progetti.html).
Era l’epoca, anch’essa defin­i­ti­va­mente tra­mon­ta­ta, in cui il Comune ritene­va che la soci­età Autostrade avrebbe real­iz­za­to, con­tes­tual­mente al trat­to autostradale Rosig­nano-Civ­i­tavec­chia, anche tut­to il pro­l­unga­men­to del­la SS 398 dal Mon­tege­moli al por­to, nonos­tante che negli atti uffi­cial­mente fir­mati non ci fos­se trac­cia di quest’impegno.
Ad essa era poi segui­ta quel­la del­la con­vinzione che l’Anas avrebbe real­iz­za­to l’opera dopo di che si è arrivati alla situ­azione attuale che vede l’Anas real­iz­za­trice del trat­to da Mon­tege­moli a Gag­no (lot­to 1) con la parte restante di com­pe­ten­za del Comune dato che si trat­ta di via­bil­ità urbana.
Vicis­si­tu­di­ni, quelle del­la real­iz­zazione del lot­to 1, che sono citate nel­la stes­sa delib­er­azione comu­nale ricor­dan­do che il prog­et­to del lot­to 1, che l’ Anas ha redat­to, è in cor­so di approvazione.
Aggiun­giamo per pre­ci­sione che quel prog­et­to (prog­et­to defin­i­ti­vo non esec­u­ti­vo) approva­to dal CIPE il 25 otto­bre 2018 si tro­va attual­mente nel­la fase defini­ta “ver­i­fiche di finan­za pub­bli­ca” e dovrà poi pas­sare alle fasi “for­mal­iz­zazione” e “con­trol­lo legit­tim­ità” del­la Corte dei con­ti pri­ma di essere pub­bli­ca­to in Gazzetta uffi­ciale. Le gare di appal­to ver­ran­no dopo.

Commenta il post