I REDDITI IMPONIBILI DEL 2016 SECONDO IL MINISTERO DELLE FINANZE

Val di Cornia ancora più distante da Italia e Toscana

· Inserito in News dal territorio

PIOMBINO 2 aprile 2018 – Men­tre sec­on­do i dati uffi­ciali pub­bli­cati dal Dipar­ti­men­to delle Finanze del Min­is­tero dell’Economia e delle Finanze (MEF), basati sulle dichiarazioni IRPEF (impos­ta sul red­di­to delle per­sone fisiche) pre­sen­tate nel 2017 e rel­a­tive ai red­di­ti 2016, il red­di­to imponi­bile medio pro capite, cioé il red­di­to com­p­lessi­vo meno le deduzioni per ogni con­tribuente, è aumen­ta­to in Italia del­lo 0,68% ed in Toscana del­l­lo 0,78%, in Val di Cor­nia è dimi­nu­ito del­lo 0,60% con punte più alte a San Vin­ceno (-2,27%), Piom­bi­no (-0,54%) e Suvere­to (-0,48%). Fan­no eccezione Sas­set­ta (+0,31%) e Campiglia (+0,22%) dove è aumen­ta­to.
L’andamento gen­erale in Val di Cor­nia ed in ogni Comune dal 2013 al 2016, com­para­n­do le vari­azioni anno per anno, reca il seg­no del­la dimin­uzione sia in Val di Cor­nia che nei sin­goli Comu­ni:

  • in Val di Cor­nia si pas­sa dal +1,04% del 2014 rispet­to al 2013, al +0,42 del 2015 rispet­to al 2014, al -0,60 del 2016 rispet­to al 2015,
  • a Campiglia dal +0,33%, al +1,28%, al +0,22%,
  • a Piom­bi­no dal +0,35, al +0,09, al -0,54%,
  • a San Vin­cen­zo dal +6,05, al -0,31%, al -2,27%,
  • a Sas­set­ta dal -3,72%, al +5,82%, al +0,31%,
  • a Suvere­to dal + 0,62%, al +1,72%, al -0,48%.

Il red­di­to imponi­bile pro capite in val­ore asso­lu­to in Val di Cor­nia nel 2016 (18.023 euro) è infe­ri­ore al dato anal­o­go ital­iano (19.524 euro) e toscano (19.907 euro). Ciò è vero per ogni Comune, andan­do in ordine decres­cente, dai 18.591 euro di San Vin­cen­zo ai 18.434 euro di Piom­bi­no, ai 17.280 euro di Campiglia, ai 15.821 euro di Suvere­to ed infine ai 15.421 euro di Sas­set­ta. La situ­azione per­al­tro è pre­sente anche negli anni prece­den­ti.
Nel tem­po la dif­feren­za tra la media del­la Val di Cor­nia ed i dati analoghi dell’Italia e del­la Toscana è aumen­ta­ta par­tire dal 2014:

  • nel 2014 il red­di­to imponi­bile medio in Italia era supe­ri­ore a quel­lo del­la Val di Cor­nia di 1.040 euro, nel 2015 di 1.251 euro, nel 2016 di 1.491 euro,
  • nel 2014 il red­di­to imponi­bile medio in Toscana era supe­ri­ore a quel­lo del­la Val di Cor­nia di 1.424 euro, nel 2015 di 1.620 euro, nel 2016 di 1.884 euro.

Il red­di­to imponi­bile pro capite in ogni Comune del­la Val di Cor­nia  (fa eccezione solo San Vin­cen­zo) risul­ta infe­ri­ore anche a quel­lo medio del­la fas­cia di popo­lazione cor­rispon­dente ( dati sono elab­o­razioni del­la soci­età TWIG di Berg­amo):

  • il red­di­to imponi­bile pro capite dei Comu­ni con popo­lazione infe­ri­ore a 5.000 abi­tan­ti è 17.983 euro men­tre quel­lo di Sas­set­ta è 15.421 euro e quel­lo di Suvere­to 15.821 euro,
  • il red­di­to imponi­bile pro capite dei Comu­ni con popo­lazione com­pre­sa tra 5.000 e 25.000 abi­tan­ti è 18.480 euro men­tre quel­lo di Campiglia è 17.280 euro e quel­lo di San Vin­cen­zo 18.591,
  • il red­di­to imponi­bile pro capite dei Comu­ni con popo­lazione com­pre­sa tra 25.000 e 50.000  e 25.000 abi­tan­ti è 19.325 men­tre quel­lo di Piom­bi­no è 18.434.

Se con­sid­eras­si­mo l’intera Val di Cor­nia come un uni­co Comune avrem­mo lo stes­so risul­ta­to: il red­di­to imponi­bile pro capite dei Comu­ni con popo­lazione com­pre­sa tra 50.000 e 100.000 abi­tan­ti è 19.325 euro men­tre quel­lo del­la Val di Cor­nia è 18.023.

Il numero dei con­tribuen­ti è sem­pre dimi­nu­ito a par­tire dal 2013, con le sole eccezioni di Sas­se­ta nel 2014 (+2,45%) e di Campiglia nel 2016 (+0,09%); si pas­sa dal 2013 al 2016

  • in Val di Cor­nia dai 43.497 con­tribuen­ti ai 42.446 con­tribuen­ti,
  • a Campiglia dai 9.965 ai 9.786,
  • a Piom­bi­no dai 25.428 ai 24.754,
  • a San Vin­cen­zo dai 5.407 ai 5.291,
  • a Sas­set­ta dai 368 ai 361,
  • a Suvere­to dai 2.329 ai 2.254.

 

Commenta il post