• Ormai né cittadella dell'acciaio né roccaforte rossa
NON E' STATO IL PUZZO DELLA DISCARICA A FAR CADERE IL MURO DI PIOMBINO

Ormai né cittadella dell’acciaio né roccaforte rossa

Giorgio Pasquinucci

PIOMBINO 13 giug­no 2019 — La nuvola rossa che ammor­ba­va il cielo di Piom­bi­no a ogni cola­ta del suo acciaio non c’è più. Fumi rossi, bianchi e neri sot­to i quali si nascon­de­va quel pane che ha sfam­a­to una gran parte del­la Toscana merid­ionale han­no las­ci­a­to il pos­to a un cielo limpi­do, appe­na dis­tur­ba­to dal­la fos­chia por­ta­ta dal­lo sciroc­co che bat­te la sua splen­di­da cos­ta fat­ta di are­nili e pic­chi moz­zafi­a­to sul mare.

Leg­gi il resto »
TROPPO ORGOGLIO, A VOLTE TROPPA POCA UMILTA', TROPPA SORDITA'

Un percorso che porti a un nuovo gruppo dirigente

PIOMBINO 13 giug­no 2019 — Il bal­lot­tag­gio di domeni­ca non las­cia spazio a inter­pre­tazioni e ci con­seg­na la fotografia toscana di soli tre Comu­ni vin­ti dal­la destra e Piom­bi­no, cit­tà medaglia d’oro del­la Resisten­za, ha per la pri­ma vol­ta nel­la sua sto­ria un sin­da­co di estrema destra.
Domeni­ca ha per­so quin­di il PD del nos­tro ter­ri­to­rio e ha per­so il suo grup­po diri­gente. Tut­ti com­pre­si.

Leg­gi il resto »
LA SCONFITTA NON E' FRUTTO DI UN EVENTO ECCEZIONALE E IMPREVEDIBILE

Il gruppo dirigente PD dia le dimissioni e sparisca

Gabriele Campinoti

PIOMBINO 13 giug­no 2019 — L’elezione dell’avvocato Francesco Fer­rari a sin­da­co di Piom­bi­no non é frut­to di un even­to eccezionale e impreved­i­bile ben­sì l’esito finale di un lento ed inesora­bile degra­do politi­co com­in­ci­a­to quan­do, in pre­vi­sione delle elezioni comu­nali del 2009, in Val di Cor­nia nac­quero le prime liste civiche che rup­pero gli sche­mi tradizion­ali.

Leg­gi il resto »
A CAMPIGLIA I SOCIALISTI ACCUSANO: "ACCORDI VIOLATI SULLA GIUNTA"

L’idillo è durato un giorno: Il Psi va all’opposizione

PIOMBINO 12 giug­no 2019 – Non solo fuori del grup­po con­sil­iare Campiglia Comune ma addirit­tura all’opposizione con un grup­po autonomo. Il Psi, dopo 20 anni di col­lab­o­razione,  mol­la il Pd e pas­sa sui banchi delle mino­ranze a Campiglia Marit­ti­ma. La sor­pre­sa del­la gior­na­ta dell’insediamento dei nuovi elet­ti è ulte­ri­or­mente cresci­u­ta neanche 24 ore dopo.

Leg­gi il resto »
SORPRESE NELL'INSEDIAMENTO DEI NUOVI CONSIGLIERI ELETTI A CAMPIGLIA

Alba nuvolosa nel primo giorno del sindaco Ticciati

PIOMBINO 11 giug­no 2019 – La nuo­va sin­da­ca Alber­ta Tic­ciati che perde imme­di­ata­mente un pez­zo del­la sua coal­izione per scelta dei social­isti che for­mano un grup­po con­sil­iare autonomo, il can­dida­to sin­da­co Gio­van­ni Mar­coni che las­cia il suo pos­to a Fed­eri­co Fulcheris, pri­mo dei non elet­ti, e quin­di anche l’incarico di capogrup­po a Saman­ta Poli, alla sua pri­ma espe­rien­za in con­siglio, la gio­vane Sil­via Azz­i­mon­di, anche lei di pri­ma nom­i­na, che viene scelta per l’impegnativo com­pi­to di capogrup­po del­la mag­gio­ran­za.
Non si può dire che la sedu­ta di inse­di­a­men­to del sin­da­co e dei con­siglieri elet­ti a Campiglia il 26 mag­gio, sia sta­ta esat­ta­mente monot­o­na.

Leg­gi il resto »