IL TURISMO DI CUI HA BISOGNO LA VAL DI CORNIA E COME REALIZZARLO

Non c’è bisogno di seconde case, occorrono servizi

Luigi Coppola

PIOMBINO 23 maggio 2017 – Nel 2000 nelle strutture ricettive alberghiere ed extralberghiere della Val di Cornia arrivavano 185.951 turisti mentre nel 2014 ne sono arrivati 307.954. Negli stessi anni le presenze erano rispettivamente 1.135.865 e 1.997.789.
È proprio alla luce di questi dati che urge una riflessione sulle linee di qualificazione e sviluppo del turismo nella Val di Cornia.

Leggi il resto »
la documentazione all’attenzione del commissario Piero Nardi

Tra silenzi e bugie ripropongo il “piano B”

Leonardo Mezzacapo

PIOMBINO 23 maggio 2017 – Nei giorni passati ho avuto l’occasione di presentare al sindaco e al vicesindaco di Piombino i contenuti di quello che in precedenti articoli è stato definito il “PIANO B”, cioè il piano di ricostruzione del ciclo siderurgico a Piombino basato sulle risposte che si possono dare a due domande fondamentali: «Perché mai costruire un nuovo treno rotaie e non riutilizzare l’esistente? Perché mai costruire una nuova acciaieria e non trasformare quella esistente?».

Leggi il resto »
Le osservazioni su poggio all'agnello in consiglio comunale

Le controdeduzioni non migliorano la variante

PIOMBINO 21 maggio 2017 – Martedì prossimo il Consiglio comunale di Piombino sarà chiamato ad approvare le controdeduzione alle osservazioni presentate entro il 3 marzo alla Variante semplificata al Piano Strutturale d’Area e al Regolamento Urbanistico per il complesso ricettivo di Poggio all’Agnello. Si tratta della variante che permette alla residenza turistico alberghiera (R.T.A.) di Poggio all’Agnello di riconvertire il dimensionamento massimo oggi ammissibile (1000 posti letto) del complesso in residenze entro il limite del 40%.

Leggi il resto »
DEFERITI ALLA CORTE DI GIUSTIZIA PER PROROGHE SENZA GARA ALLA SAT

Corridoio tirrenico, perfino processati dall’Europa

PIOMBINO 17 maggio 2017 – La Commissione europea ha deciso di deferire l’Italia alla Corte di giustizia dell’Unione europea per violazione del diritto dell’Unione relativo alla mai terminata A12. La violazione è conseguente alla proroga del contratto di concessione autostradale, senza alcuna dovuta gara d’appalto, a favore della Sat, cioè la Società Autostrada Tirrenica.
La Commissione ritiene che l’Italia, che ha prorogato di 18 anni il contratto alla Sat, sia venuta meno agli obblighi che le incombono in base alle norme UE in materia di appalti pubblici, in particolare alla direttiva 2004/18/Ce.

Leggi il resto »
In commissione di inchiesta su ciclo dei rifiuti e illeciti ambientali

Bonifiche e reindustrializzazione secondo Invitalia

PIOMBINO 16 maggio 2017 – Mercoledì 26 aprile 2017 si è riunita, sotto la presidenza dell’ on. Stefano Vignaroli, la Commissione parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti e su illeciti ambientali ad esse correlate per l’audizione dei rappresentanti di Invitalia Domenico Arcuri, amministratore delegato, Giovanni Portaluri, direttore dell’area competitività e territori, e Stefano Andreani, direttore delle relazioni istituzionali, nell’ambito dell’approfondimento che la commissione sta svolgendo sul tema delle bonifiche, con particolare riferimento allo stato di avanzamento dei lavori all’interno dei siti di interesse nazionale presenti in Toscana.

Leggi il resto »