Nella crisi più difficile dal dopoguerra

I Comuni approvino piani strutturali con nuove idee

· Inserito in Editoriale· Nessun commento »
I Comuni approvino piani strutturali con nuove idee
Redazione

PIOMBINO 1 settembre 2014 – C’è un grande consenso nel definire la crisi attuale che sta attraversando la Val di Cornia come la più difficile dal dopoguerra ad oggi. C’è naturalmente del vero in una simile diagnosi. Il problema comincia, però, quando dalla diagnosi si passa alla terapia perché sicuramente la terapia non corrisponde alla diagnosi né quantitativamente né qualitativamente. In realtà, non prendendo ovviamente in considerazione aspettative di interventi finanziari pubblici direttamente sulla siderurgia, che sono impossibili ed addirittura dannosi, al massimo ci si rifugia nella rivendicazione dell’attuazione dell’ ultimo accordo di programma e sull’espansione del porto i cui lavori stanno andando avanti.

Leggi il resto »
Dopo la chiusura di altoforno e acciaieria

Un parco di archeologia industriale nella Lucchini

7 fotografico copia
Paolo Benesperi e Massimo Zucconi

PIOMBINO 1 settembre 2014 – Con la chiusura dell’altoforno e dell’acciaieria a Piombino è cessata la produzione di acciaio secondo il modello del ciclo integrale, un processo produttivo rigido che una volta avviato, salvo manutenzioni, non poteva più fermarsi. Ed invece si è fermato, causando la più grave crisi economica della Val di Cornia dal dopoguerra ad oggi.
È possibile pensare che quegli impianti ormai dismessi spariscano, magari perché venduti, e diventino solo l’oggetto di un qualche romanzo, per quanto pregevole, così come lo sono diventati quelli di Bagnoli protagonisti, insieme all’operaio dell’Ilva-Italsider Vincenzo Buonocore, de “La dismissione” di Ermanno Rea?

Leggi il resto »
Nell'accordo di programma

Per la Lucchini evocazioni e politiche passive

DSC_6282

PIOMBINO 1 settembre 2014 – Non è ben chiaro cosa significhi che le proposte fatte da Jsw in materia di occupazione nella proposta di acquisto di Lucchini «non sarebbero percorribili secondo le regole dell’amministrazione straordinaria e, più in generale, secondo la legge» come è stato scritto da più di un quotidiano e dunque sarà necessario aspettare sia la posizione ufficiale del Commissario sia il pensiero del Ministero dell’Economia.
In ogni caso ad oggi è chiara la linea in materia di lavoro espressa nell’ accordo di programma che costituisce il punto di riferimento ufficiale esistente. Il titolo è pomposo «Politiche attive del lavoro e misure per il reimpiego ed in progetti di riconversione» ma il merito purtroppo lo contraddice e non va molto più in là di evocazioni da un lato e di tradizionali politiche passive dall’altro.

Leggi il resto »
SENZA LAVORO SOPRATTUTTO LE DONNE

Liste di disoccupazione, iscritti in forte crescita

DSC_6136
Niccolò Pini

PIOMBINO 1 settembre 2014 – L’istantanea sulla lavoro nella Val di Cornia al 31 dicembre 2013 messa a confronto con la stessa istantanea al 31 dicembre 2012 mette in rilievo valori di tutto rispetto in aumento per la disoccupazione e valori limitati in diminuizione per quel che riguarda l’ingresso nel mondo del lavoro. Infatti al 31 dicembre 2013 rispetto al 31 dicembre 2012 nel territorio del Centro Per l’Impiego (CPI) di Piombino si registra un aumento dell’11% degli iscritti alle liste di disoccupazione; per quanto riguarda il genere si registra un numero maggiore di iscritti tra le donne (6.028) rispetto agli uomini (3.766); l’aumento degli iscritti tuttavia è maggiore tra gli uomini rispetto alle donne.

Leggi il resto »
"Sì" E "NO" ALLA CANCELLAZIONE DELLA SCUOLA. NOI DICIAMO "NO"

Dopo 74 anni spada di Damocle sulle “Marconi”

15080_10202695829454639_6273689_n

VENTURINA 1 settembre 2014 – La scuola elementare “Guglielmo Marconi”, la prima vera scuola di Venturina, rientra nei piani dell’amministrazione comunale di Campiglia per la sua dismissione e la sua vendita. L’area in cui sorge, una delle principali aree verdi nel centro abitato, verrà destinata ad altri scopi, non esclusa la possibilità di un completo riadattamento dell’edificio per ricavarne alloggi e fondi commerciali.

Leggi il resto »