Giuliani si ricandida a sindaco con Pd e lista civica

· Inserito in È accaduto

PIOMBINO 28 dicem­bre 2018 — Tradizionale appun­ta­men­to di fine anno con la stam­pa per il sin­da­co Mas­si­mo Giu­liani e la giun­ta ques­ta mat­ti­na (28 dicem­bre) in sala con­sil­iare. Pre­sen­ti, oltre ai gior­nal­isti, l’assessore alle finanze Ilvio Cam­beri­ni, ai lavori pub­bli­ci e deco­ro Clau­dio Capuano, alla pub­bli­ca istruzione e politiche sociali Margheri­ta Di Gior­gi e l’assessore all’urbanistica Car­la Maestri­ni.
“Il 2018 è sta­to un anno che pos­si­amo chi­ud­ere in pos­i­ti­vo, per le molte cose real­iz­zate insieme — ha esor­di­to il sin­da­co – pos­i­ti­va la rispos­ta ad esem­pio ai dan­ni provo­cati dal mal­tem­po e dagli even­ti calami­tosi, ben due in questi quat­tro anni e mez­zo, che han­no dev­as­ta­to la nos­tra cos­ta. A questo propos­i­to abbi­amo già dei cantieri aper­ti in cos­ta Est. Allo stes­so tem­po abbi­amo rispos­to pos­i­ti­va­mente e in maniera tem­pes­ti­va al prob­le­ma provo­ca­to dal­la chiusura nec­es­saria del cav­al­ca­fer­rovia delle Terre Rosse. Il ponte è sta­to chiu­so ma abbi­amo già finanzi­a­to la demolizione e la sua ricostruzione e su questo sti­amo lavo­ran­do”.
Tra le cose pos­i­tive la ques­tione indus­tri­ale, con il pas­sag­gio di Afer­pi a Jin­dal: “L’emergenza è pas­sa­ta – ha det­to Giu­liani – il prog­et­to pre­sen­ta­to dal­la nuo­va pro­pri­età sta andan­do avan­ti sec­on­do un crono­pro­gram­ma pre­ciso. Ricor­do che un anno e mez­zo fa, nel luglio 2017, erava­mo insieme ai sin­da­cati e al min­istro Giu­liano Polet­ti a chiedere garanzie per i lavo­ra­tori. Abbi­amo ottenu­to risul­tati inoltre anche su gran parte dei tavoli di crisi, fian­co a fian­co con la Regione, per le pic­cole e medie imp­rese del ter­ri­to­rio, come Seca, che è sta­ta ven­du­ta, ed Elet­tra. L’obiettivo è sta­to quel­lo di sal­va­guardare i posti di lavoro e di dare, in alcu­ni casi, nuove prospet­tive pro­dut­tive.”
Urban­is­ti­ca e diver­si­fi­cazione. Al cen­tro del dis­cor­so del sin­da­co le diverse oppor­tu­nità di diver­si­fi­cazione eco­nom­i­ca nelle sue diverse arti­co­lazioni. Da questo pun­to di vista, insieme all’assessore Maestri­ni, il sin­da­co ha evi­den­zi­a­to l’importanza delle vari­anti urban­is­tiche avvi­ate e in parte approvate fino ad oggi, che han­no l’obiettivo di dare uno slan­cio al set­tore tur­is­ti­co del ter­ri­to­rio.
“In un anno abbi­amo avvi­a­to la vari­ante gen­erale al piano strut­turale, insieme al Comune di Campiglia Marit­ti­ma, che vor­rem­mo portare in adozione entro la fine di questo manda­to. A questo propos­i­to impor­tante il riconosci­men­to ottenu­to dal­la Regione Toscana che ha val­u­ta­to il nos­tro prog­et­to di Vari­ante come il migliore tra tut­ti i comu­ni attribuen­do­ci un con­trib­u­to di 60mila euro. Insieme a questo è sta­ta approva­ta recen­te­mente dal con­siglio comu­nale la pri­ma fase del­la vari­ante di manuten­zione al rego­la­men­to urban­is­ti­co che porterà, nei prossi­mi mesi, all’avvio di decine di inter­ven­ti in cit­tà anche in ambito tur­is­ti­co, molte sono le richi­este di inter­ven­ti che sono già per­venute pres­so i nos­tri uffi­ci. Abbi­amo avvi­a­to il pro­ced­i­men­to per la 2° fase del­la vari­ante di manuten­zione che prevede altre pos­si­bil­ità di inter­ven­to che porter­an­no a un miglio­ra­men­to dell’offerta tur­is­ti­ca e con una serie di nuove pre­vi­sioni che riguardano i campeg­gi di Sant’Albinia, che sarà ven­du­to con­fer­man­do la pre­vi­sione di mille posti let­to, di Barat­ti, dove è pre­vista la pos­si­bil­ità di riqual­i­fi­care gli edi­fi­ci davan­ti al cam­po boe con la pos­si­bil­ità di un inter­ven­to tur­is­ti­co-ricetti­vo, Pap­pa­sole, Bor­go degli Ulivi, Pop­u­lo­nia Stazione e altro.
Abbi­amo con­clu­so la vari­ante che con­sen­tirà lo sposta­men­to del Conad che prevede 40 nuovi occu­pati, e la riqual­i­fi­cazione del Per­ti­cale con la real­iz­zazione del­la rota­to­ria, di un nuo­vo parcheg­gio a servizio del­la scuo­la e del­la palestra e una pista ciclo-pedonale che col­leghi con via del­la Pace.
“Sono sta­ti ven­du­ti gli ex licei e una parte del rica­va­to servirà per com­pletare il polo cul­tur­ale e sti­amo lavo­ran­do per la ven­di­ta del campeg­gio di Sant’Albinia. Negli ulti­mi giorni abbi­amo fir­ma­to delle con­ven­zioni che porter­an­no alla real­iz­zazione di piste cicla­bili a Barat­ti e in Cos­ta est. Abbi­amo impres­so un impor­tante cam­bio di mar­cia per il set­tore tur­is­ti­co che rite­ni­amo fon­da­men­tale per lo svilup­po di questo ter­ri­to­rio”.
Opere pub­bliche e sicurez­za. Su questo fronte l’assessore Clau­dio Capuano ha volu­to ricor­dare i numerosi inter­ven­ti effet­tuati in cit­tà nell’ultimo anno, per oltre un mil­ione di euro: il ripristi­no del­la fale­sia di piaz­za Bovio, che è costa­ta 110mila euro, il rifaci­men­to di strade e vie del­la cit­tà (via del­la Fortez­za lun­go le mura leonarde­sche ria­per­ta in questi giorni, via Pisacane, via G. Bruno, piaz­za Ozanam, i numerosi mar­ci­apie­di di molte strade urbane, la rota­to­ria di via For­lani­ni che ha risolto molti prob­le­mi di traf­fi­co e di sicurez­za per uno degli incro­ci più dif­fi­cili. Capuano ha ricorda­to anche tutte le inizia­tive intrap­rese per la manuten­zione e fruizione delle aree ver­di urbane, come il prog­et­to di adozione da parte dei cit­ta­di­ni che si è riv­e­la­to effi­cace e che sta fun­zio­nan­do. Infine le inizia­tive per la sicurez­za con l’installazione delle tele­camere, una quar­an­ti­na cir­ca, l’avvio del prog­et­to di Con­trol­lo del vic­i­na­to, che par­tirà in maniera oper­a­ti­va subito dopo le feste., il nuo­vo rego­la­men­to di Polizia locale, per con­clud­ere con il nuo­vo Piano del­la mobil­ità, approva­to lo scor­so 18 dicem­bre in con­siglio comu­nale.
Da non dimen­ti­care la real­iz­zazione del nuo­vo canile, i lavori di manuten­zione ai palazzetti del­lo sport di Piom­bi­no e Riotor­to, la riqual­i­fi­cazione dell’ex Carsal, per il quale, in col­lab­o­razione con l’ambito sociale, è pre­vis­to l’avvio nei prossi­mi mesi del prog­et­to “Le chi­avi di casa”.
San­ità e Sociale. Quest’anno è sta­to effet­tua­ta l’unificazione delle due soci­età socio-san­i­tarie (Val di Cor­nia e Val di Ceci­na), in un uni­co sogget­to, denom­i­na­to soci­età delle Val­li Etr­usche. Un per­cor­so avvi­a­to dal 2015 che si è con­cretiz­za­to nel 2018 dopo tre anni di lavoro. “Siamo sta­ti i pri­mi in Toscana a real­iz­zare ques­ta unifi­cazione – ha det­to il sin­da­co – Nel 2019 inizier­an­no invece i lavori per la costruzione del­la Casa del­la Salute, già annun­ci­a­ta a sua tem­po, che ver­rà real­iz­za­ta in via Vene­to, al pos­to dell’attuale dis­tret­to socio-san­i­tario.” Par­lan­do di san­ità in gen­erale Giu­liani ha ricorda­to i risul­tati ottenu­ti per il ter­ri­to­rio: “siamo rius­ci­ti ad ottenere il trasporto dei malati onco­logi­ci a Livorno a costi molto ridot­ti (3 euro con­tro i 65 euro prece­den­ti); sti­amo facen­do di tut­to per sal­va­guardare e con­sol­i­dare il pun­to nasci­ta, così come l’emodinamica. E’ pre­vis­to un inves­ti­men­to per l’acquisto di nuovi macchi­nari al gabi­net­to di anal­isi che potrà con­sen­tire di riportare a Piom­bi­no il servizio evi­tan­do il trasfer­i­men­to delle provette”.

Con­feren­za stam­pa di fine anno del­la Giun­ta del Comune di Piom­bi­no

Sul fronte dell’emergenza abi­ta­ti­va ha ricorda­to l’istituzione di un uffi­cio ad hoc pres­so il Comune, per la lot­ta alla morosità e il recu­pero degli appar­ta­men­ti popo­lari occu­pati abu­si­va­mente. Sono ben 26 gli allog­gi recu­perati fino a oggi dal 2017, anno di inizio dell’attività di con­trol­lo.
Impor­tante inoltre sul fronte dell’emergenza abi­ta­ti­va, l’intervento di social hous­ing pre­vis­to in via Per­ti­ni, di cui è sta­ta fir­ma­ta la con­ven­zione pochi giorni fa. Si prevede la costruzione di 80 allog­gi di edilizia sosteni­bile con altissi­ma effi­cien­za ener­get­i­ca, des­ti­nati a sostenere quei seg­men­ti del­la popo­lazione che non rietra­no nelle case popo­lari ma non pos­sono accedere ai mutui. Infat­ti, sono pre­visti anche prog­et­ti di inclu­sione sociale. Oltre alle opere di urban­iz­zazione che preve­dono due rotonde e una pista cicla­bile.
Il Comune nel 2018 ha mes­so a dis­po­sizione inoltre 350mila euro per i con­trib­u­to agli affit­to ed ha aumen­ta­to il con­trib­u­to ai servizi sociali da 40 a 42 euro per ogni cit­tadi­no bisog­noso.
Infine, un pas­sag­gio sul­la 398. “Tut­to quel­lo che dove­va essere fat­to è sta­to già fat­to dal Comune e dal­la Regione Toscana – ha det­to il sin­da­co – ora Anas ha i sol­di e ha com­mis­sion­a­to le prog­et­tazioni, avvian­do le carat­ter­iz­zazioni. Si trat­ta solo di pro­cedere dal pun­to di vista tec­ni­co-oper­a­ti­vo”.
Rispon­den­do alle domande dei gior­nal­isti Giu­liani ha fat­to un pas­sag­gio sul­la ques­tione RIMa­te­ria, con­fer­man­do che il prog­et­to sta andan­do avan­ti, così come il per­cor­so di risana­men­to. Si attende la con­vo­cazione del­la prossi­ma assem­blea dei soci di Asiu per decidere in maniera defin­i­ti­va la pro­ce­du­ra di ven­di­ta dell’ulteriore 30% di azioni a Navar­ra. Inoltre la fideius­sione è anda­ta in por­to e questo garan­tisce da un pun­to di vista finanziario. La quo­ta di 350mila euro antic­i­pa­ta dal Comune ver­rà resti­tui­ta entro giug­no.
Altro aspet­to fon­da­men­tale dal pun­to di vista ambi­en­tale ed eco­nom­i­co la ques­tione bonifi­ca e demolizione del­la cen­trale Enel. “Enel sta inizian­do le boni­fiche e a breve ver­rà avvi­a­ta anche la demolizione – ha spie­ga­to l’assessore Maestri­ni – Nel­la vari­ante al piano strut­turale che sti­amo pre­dispo­nen­do ci saran­no le nuove fun­zioni pre­viste dal prog­et­to che sarà por­ta­to avan­ti dagli acquiren­ti dell’area, il grup­po Stigliano,. L’area ver­rà ricon­ver­ti­ta con fun­zioni tur­is­ti­co-ricettive, una parte a servizi com­mer­ciali, una parte ded­i­ca­ta alla ricer­ca e allo stu­dio sci­en­tifi­co. Le boni­fiche saran­no por­tate avan­ti uti­liz­zan­do tec­nolo­gie avan­zate per il recu­pero dei ter­reni che potran­no essere des­ti­nati in parte ad attiv­ità agri­cole”.

Il sin­da­co ha poi con­fer­ma­to la sua rican­di­datu­ra per le elezioni ammin­is­tra­tive del prossi­mo mag­gio, con il PD e con il sosteg­no di una lista civi­ca di cen­tro sin­is­tra che por­ti avan­ti deter­mi­nati val­ori e temi qual­i­f­i­can­ti uno schiera­men­to, come le tem­atiche del lavoro, del­la sol­i­da­ri­età ecc..

Uffi­cio stam­pa Comune di Piom­bi­no

Commenta il post