Inutili tavoli ministeriali senza presenza del ministro

· Inserito in Spazio aperto

PIOMBINO 11 giug­no 2018 — Il Grup­po Jin­dal, uno dei più dinam­i­ci grup­pi indus­tri­ali indi­ani,  fat­tura cir­ca 18 mil­iar­di di dol­lari. Questo è un dato inconfutabile e in qualche modo  ras­si­cu­rante per un ter­ri­to­rio desideroso di tornare a credere in un futuro lavo­ra­ti­vo.   Rite­ni­amo però   che per il sito indus­tri­ale di Piom­bi­no, un tem­po   il  sec­on­do polo indus­tri­ale ital­iano, sia fon­da­men­tale che anche il nuo­vo gov­er­no pale­si la sua  visione.
Il suben­tro tra pri­vati, Rebrab e Jin­dal, in realtà non si esaurisce in un sem­plice pas­sag­gio.
Ci sono ben altri aspet­ti :

  • l’accordo di pro­gram­ma;
  • il tema degli ammor­tiz­za­tori sociali che han­no neces­sità di  con­di­vi­sione e appro­fondi­men­ti;
  • il crono­pro­gram­ma  sman­tel­la­men­ti, bonifiche/messa in sicurez­za.

Per pro­gram­mare  cinque anni di ammor­tiz­za­tori e al con­tem­po definire il futuro del ter­ri­to­rio occor­rono dati cer­ti,  tem­p­is­tiche pre­cise,   garanzie e con­trol­lo da parte del gov­er­no. Non ci dimen­tichi­amo   quan­ti, in questi anni,  siano sta­ti i cam­bi di pro­gram­ma di prog­et­ti “cer­ti”.
Per questo moti­vo rite­ni­amo che essendo­ci anco­ra da definire  molti aspet­ti sia nec­es­sario l’ aval­lo del nuo­vo Min­istro del lavoro . Questo per noi è sta­to e sarà sem­pre  l’elemento fon­da­men­tale sen­za il quale diven­ta sem­pre più dif­fi­cile con­tin­uare, come in questi ulti­mi mesi, a parte­ci­pare a tavoli al Mise sen­za la pre­sen­za del nuo­vo Min­istro.

Seg­rete­ria provin­ciale Uglm e RSU Uglm  Afer­pi

Commenta il post