La lista Marconi serve il PD facendo scarmazzo

· Inserito in Blocco note

CAMPIGLIA MARITTIMA 5 agos­to 2019 — In rispos­ta agli attac­chi che ven­gono dal­la lista Mar­coni per la deci­sione del Grup­po 2019 di asten­er­si dal dibat­ti­to aper­tosi in con­siglio comu­nale in mer­i­to al caso “Sea Watch, il Grup­po 2019, che tiene a rib­adire essere  una lista civi­ca trasver­sale che si occu­pa solo di ciò che ha ril­e­van­za locale, ha emes­so il seguente comu­ni­ca­to stam­pa:

Evi­den­te­mente. Cosa c’è da rispettare? Con­tin­u­ate ad essere la stam­pel­la del­la Tic­ciati e quel che è peg­gio forse nep­pure lo sapete.
L’avete fat­ta vin­cere e le per­me­t­tete di chi­ac­chier­are di tut­to tranne di ciò che serve ai cit­ta­di­ni di Campiglia, tranne di ciò su cui il Comune ha com­pe­ten­za e deve inter­venire. Servire il PD facen­do scar­maz­zo men­tre l’amministrazione con­tin­ua ad essere utile ai soli­ti noti.
È ovvio che la lot­ta fra le mino­ranze favorisce la mag­gio­ran­za (in questo caso la mag­gior mino­ran­za)  ma tra il con­cet­to di mino­ran­za e il con­cet­to di oppo­sizione c’è una bel­la dif­feren­za. È mino­ran­za chi non prende la mag­gio­ran­za dei voti, è oppo­sizione chi si oppone all’amministrazione con un prog­et­to alter­na­ti­vo. Il Grup­po 2019, fiero di essere oppo­sizione, se ne infis­chia bel­la­mente dei ten­ta­tivi del­la mag­gio­ran­za di coprire le sue dif­fi­coltà locali par­lan­do d’altro e degli scon­clu­sion­ati attac­chi del­la mino­ran­za che con­sapevol­mente o meno fa il gio­co dell’amministrazione. Il resto è triste fuf­fa di cui la polit­i­ca è spes­so ingol­fa­ta”.

Grup­po 2019

Una risposta a “La lista Marconi serve il PD facendo scarmazzo”

  1. Luciano Peisih says:

    Citazione:
    “… in mer­i­to al caso “Sea Watch, il Grup­po 2019 … tiene a rib­adire essere  una lista civi­ca trasver­sale che si occu­pa solo di ciò che ha ril­e­van­za locale…”
    Com­men­to:
    La fan­tas­ti­ca evoluzione di col­oro i quali, per qual­sivoglia prob­le­ma, inizia­vano con:
    “Com­pag­ni la situ­azione inter­nazionale.…”
    e oggi invece angus­ta­mente con­cludono che:
    il bene comune finisce sull’uscio di casa e sopratut­to… non si dis­tur­bi il manovra­tore… al Vim­i­nale.

Commenta il post