Le nostre proposte per sicurezza, legalità e coesione

· Inserito in Blocco note

SAN VINCENZO 16 aprile 2019 — Più con­trol­lo del ter­ri­to­rio comu­nale di San Vin­cen­zo, raf­forza­men­to del­la Polizia Locale e dei Cara­binieri, mag­giore coor­di­na­men­to con i comu­ni vici­ni e la Prefet­tura. Sono queste le pro­poste sul tema del­la sicurez­za illus­trate dal can­dida­to sin­da­co del­la lista San Vin­cen­zo Futu­ra Faus­to Bon­signori. “Affrontare questo argo­men­to – spie­ga — non vuol dire nec­es­sari­a­mente fare allarmis­mo, ma costru­ire un per­cor­so vir­tu­oso che per­me­t­ta a cias­cuno di sen­tir­si sicuro a casa sua e nei luoghi pub­bli­ci. Nel nos­tro prog­et­to “sicurez­za, legal­ità e coe­sione sociale” vi sono pro­poste con­crete per con­trastare e pre­venire gli episo­di delin­quen­ziali e di ille­gal­ità che purtrop­po negli ulti­mi tem­pi sono in aumen­to. In pri­mo luo­go — con­tin­ua Bon­signori — è oppor­tuno evitare che si creino “zone franche” nel ter­ri­to­rio comu­nale per le quali la col­lo­cazione mar­ginale e la poca fre­quen­tazione pos­sano cos­ti­tuire un ele­men­to dis­crim­i­nante. Un uso più effi­cace dell’illuminazione not­tur­na in alcu­ni luoghi meno cen­trali è sen­za dub­bio un aiu­to, ma è nec­es­sario soprat­tut­to un miglior con­trol­lo del ter­ri­to­rio, che si deve attuare anche attra­ver­so l’utilizzo di mis­ure tec­niche speci­fiche. È nec­es­sario quin­di ampli­are la rete del­la videosorveg­lian­za, inseren­do nuove tele­camere nei pun­ti strate­gi­ci. Van­no con­tem­po­ranea­mente raf­forza­ti i servizi di con­trol­lo e sorveg­lian­za del­la nos­tra polizia locale — sot­to­lin­ea — con inves­ti­men­ti for­ma­tivi e l’uso di nuove tec­nolo­gie. In stret­to con­tat­to con la Prefet­tura – pros­egue il can­dida­to sin­da­co di San Vin­cen­zo Futu­ra -, sarà poi nec­es­sario atti­vare un coor­di­na­men­to per­ma­nente e sis­tem­ati­co con le forze dell’ordine anche dei comu­ni vici­ni, pro­prio con lo scopo di pre­venire atti crim­i­nosi. Negli ulti­mi anni infat­ti, si è ver­i­fi­ca­ta una riduzione del numero dei Cara­binieri impeg­nati nel nos­tro pre­sidio, a dis­capi­to del­la pecu­liar­ità di San Vin­cen­zo che può avere prob­lem­atiche di sicurez­za e di ordine pub­bli­co ben più com­p­lesse rispet­to al numero dei suoi abi­tan­ti. A questo propos­i­to – con­clude Bon­signori- chieder­e­mo al Coman­do dell’Arma una nuo­va val­u­tazione al fine di raf­forzare la locale Stazione dei Cara­binieri”.

Faus­to Bon­signori, Lista San Vin­cen­zo Futu­ra

Commenta il post