Ripascimento protetto del litorale di Torre Mozza

· Inserito in Teoria e pratica

PIOMBINO 1 agos­to 2019 — Il Genio Civile Toscana Sud ha richiesto l’avvio del pro­ced­i­men­to di ver­i­fi­ca di assogget­ta­bil­ità rel­a­ti­va­mente al prog­et­to pre­lim­inare “Riequi­lib­rio e ripasci­men­to dell’arenile del­la Cos­ta Est del Gol­fo di Fol­loni­ca”.
L’intervento si pone l‘obiettivo di:

  • riequi­li­brare un trat­to di litorale di cir­ca 1.200 metri in local­ità Torre Moz­za medi­ante la real­iz­zazione di nuove scogliere som­merse e pen­nel­li e un cospic­uo ripasci­men­to con cui far avan­zare la lin­ea di riva;
  • ripristinare il sis­tema dunale rel­a­ti­vo tramite opere di ingeg­ne­r­ia nat­u­ral­is­ti­ca e pro­tegger­lo dalle mareg­giate medi­ante la costruzione di una scogliera.

Il prog­et­to prevede il ripasci­men­to pro­tet­to del litorale di Torre Moz­za, per una lunghez­za di cir­ca 1,2 chilometri, da real­iz­zarsi con sab­bie prove­ni­en­ti dal­la foce del fiume Cor­nia (30.000 metri cubi) e da sab­bie di cava (22.000 metri cubi). A pro­tezione di questi ripasci­men­ti è pre­vista la real­iz­zazione di 4 scogliere di varie lunghezze a chiusura parziale dei varchi del­la beachrock pre­sente ad una dis­tan­za di cir­ca 50 metri dal­la beachrock stes­sa lato mare. È pre­vista inoltre la real­iz­zazione di 2 nuovi pen­nel­li, a dis­tan­za di cir­ca 350 metri uno dall’altro, emer­si per cir­ca 40–50 metri in fun­zione del­la lin­ea di riva pre­vista e som­mer­si per cir­ca altri 110 metri, col­le­gati in tes­ta da una scogliera som­m­er­sa par­al­lela alla nuo­va lin­ea di riva. Il sis­tema di pen­nel­li e scogliera som­m­er­sa andrà a sos­ti­tuire le scogliere emerse attual­mente pre­sen­ti, i cui mas­si saran­no sal­pati e riu­ti­liz­za­ti, in parte nel­la for­mazione delle nuove opere a mare, in parte negli inter­ven­ti inte­gra­tivi di recu­pero e pro­tezione del sis­tema dunale. È pre­vista infat­ti, dopo la pulizia del­la spi­ag­gia, la for­mazione di una scogliera a ter­ra a pro­tezione del­la duna. Per un migliore usufrut­to del­la zona è pre­vis­to l’adeguamento dell’accesso alla spi­ag­gia in prossim­ità di Torre Moz­za tramite una ram­pa di dimen­sioni adeguate.
Il prog­et­to ricade in local­ità Torre Moz­za e Torre del Sale (foce del fiume Cor­nia), nel ter­ri­to­rio del Comune di Piom­bi­no (LI), e nel ter­ri­to­rio del Comune di Fol­loni­ca (GR), rel­a­ti­va­mente al cantiere.
Il pro­ced­i­men­to di ver­i­fi­ca di assogget­ta­bil­ità com­prende la Val­u­tazione di Inci­den­za sul seguente Sito del­la Rete Natu­ra 2000 Pad­ule Orti — Bot­tagone.
La doc­u­men­tazione deposi­ta­ta è pub­bli­ca­ta sul sito web del­la Regione Toscana all’indirizzo http://www.regione.toscana.it/-/verifica-di-assoggettabilita.

Commenta il post