Strada per il porto: siamo arrivati prima noi

· Inserito in Taglio basso

PIOMBINO 15 aprile 2019 — “Leg­go con molto inter­esse le dichiarazioni di Francesco Fer­rari sul­la pro­pos­ta di uti­liz­zo del­la stra­da inter­na ad Afer­pi” com­men­ta Daniele Mas­sar­ri, capogrup­po di Spir­i­to Libero, che pros­egue: “Forse però Fer­rari non segue la rasseg­na stam­pa, oppure era assente dal Con­siglio Comu­nale o non ha con­trol­la­to gli ordi­ni del giorno approvati,  per­ché quel­la stes­sa pro­pos­ta è sta­ta approva­ta gra­zie ad un ordine del giorno da me pro­pos­to”. “In tale ordine del giorno” pros­egue il can­dida­to sin­da­co di Spir­i­to  Libero Ste­fano  Fer­ri­ni “si indi­cano due pos­si­bil­ità: il trac­cia­to Capezzuolo/Porto e quel­lo così det­to Dalmine o dell’Autorità por­tuale, appro­fonden­do tec­ni­ca­mente come ren­dere pos­si­bile la cosa e solo nei giorni da ‘bolli­no rosso’ con la scor­ta del­la polizia munic­i­pale. Fac­cio pre­sente che tale pro­pos­ta era da noi sta­ta for­mu­la­ta uffi­cial­mente la scor­sa estate e né Fer­rari, né l’assessore Clau­dio Capuano, né tan­tomeno il suo par­ti­to, cioè  il PD, l’avevano con­sid­er­a­ta deg­na di atten­zione”. Con­clude Mas­sar­ri: “Siamo nat­u­ral­mente con­tenti che ia Fer­rari che il PD arriv­i­no alle nos­tre stesse con­clu­sioni, ma per favore diamo a Cesare quel che è di Cesare ed evi­ti­amo sal­va­tori del­la Patria da cam­pagna elet­torale “.

Spir­i­to Libero

 

Commenta il post