ELEZIONI CAMERA E SENATO 4 MARZO 2018: I RISULTATI IN VAL DI CORNIA

Vincono Lega e M5S, crolla il Pd. Velo non è senatore

· Inserito in Da non perdere

PIOMBINO 28 mar­zo 2018 — Elezioni politiche 4 mar­zo 2018, Sen­a­to del­la Repub­bli­ca: crol­lo del Par­ti­to demo­c­ra­ti­co che nel­la Val di Cor­nia, inseri­ta nel col­le­gio sen­a­to­ri­ale com­pren­dente le province di Livorno e Gros­se­to, pas­sa dal 45,36 con­se­gui­to nelle elezioni politiche del 2013 al 31,27.
Lo stravol­gi­men­to del panora­ma politi­co con­tin­ua con i risul­tati del­la Lega che in un solo bal­zo arri­va al 20,17% tut­to guadag­na­to rispet­to al 2013 quan­do si fer­mò ad un mis­ero 0,50 (+19,67%). Nel cen­trode­stra perde invece voti Forza Italia che con­segue oggi il 7,92% in net­to calo rispet­to al 15,64% del 2013 (-7,72%).
Il Movi­men­to 5 Stelle aumen­ta del 3,24% rispet­to al 2013: oggi ottiene il 25,90% men­tre nel 2013 si attestò sul 22,66%
Sil­via Velo, can­di­da­ta del­la coal­izione di cui fan­no parte Par­ti­to demo­c­ra­ti­co, Civi­ca popo­lare, + Europa, e Insieme ottiene il 33,91%, Rober­to Berar­di, can­dida­to del­la coal­izione di cui fan­no parte Lega, Noi Italia, Forza Italia e Fratel­li d’Italia, arri­va al 30,55%, Gre­go­rio De Fal­co, can­dida­to del Movi­men­to 5 Stelle arri­va al 25,94%.
Det­taglio sig­ni­fica­ti­vo, Sil­via Velo viene scon­fit­ta da Rober­to Berar­di nel Comune di Campiglia dove è sta­ta sin­da­co per tan­ti anni.
È chiaro che la fisiono­mia polit­i­ca del­la Val di Cor­nia è com­ple­ta­mente salta­ta.
La parte­ci­pazione al voto è un poco dimi­nui­ta nel 2018 rispet­to al 2013, ma non molto. I votan­ti sono sta­ti in Val di Cor­nia 33.029 pari al 78,22% degli elet­tori che assom­ma­vano a 42.225, men­tre nel 2013 i votan­ti era­no sta­ti 35558 pari all’80,90%. Più alta la parte­ci­pazione a Suvere­to (82,20%) e poi calan­do a Campiglia (81,31%), San Vin­cen­zo (77,29%), Piom­bi­no (77,03%) e Sas­set­ta (74,11%). Nel 2013 sem­pre più alta la parte­ci­pazione a Suvere­to (81,73%) e poi in ordine San Vin­cen­zo (81,74%), Campiglia (81,60%), Piom­bi­no (80,45%) e Sas­set­ta (76,99%):

Anticip­i­amo che i risul­tati dell’intero col­le­gio sen­a­to­ri­ale, com­pren­dente le province di Livorno e Gros­se­to, dove si gio­ca­va il pos­to nel­lo scran­no sen­a­to­ri­ale,  dan­no come vin­cente  il can­dida­to del cen­trode­stra Rober­to Berar­di col 33,23%. Supera Sil­via Velo, già sot­toseg­re­taria all’ambiente, che col 30,51% non rien­tra in Par­la­men­to. Buon risul­ta­to, anche se insuf­fi­ciente per entrare in gio­co, il risul­ta­to del can­dida­to del Movi­men­to 5 Stelle Gre­go­rio De Fal­co che arri­va al 27,05%.

Situ­azione sim­i­le per quel che riguar­da l’elezione del­la Cam­era dei dep­u­tati. La Val di Cor­nia era divisa in due col­leghi elet­torali: il Comune di Piom­bi­no era inser­i­to nel col­le­gio che com­pren­de­va tut­ti i Comu­ni del­la provin­cia di Gros­se­to e quel­li dell’isola d’Elba, i Comu­ni di Campiglia, San Vin­cen­zo, Sas­set­ta e Suvere­to nel col­le­gio che com­pren­de­va tut­ta la provin­cia di Livorno. I dati aggre­gati dan­no il Par­ti­to demo­c­ra­ti­co al 30,32% men­tre nel 2013 ave­va con­se­gui­to il 43,18% (-12,86%) e la Lega che pas­sa dal­lo 0,49% del 2013 al 20,35 odier­no (+19,86%). Forte dimin­uzione per Forza Italia che pas­sa dal 15,13 del 2013 al 7,82% del 2018 (-7,31%). Il Movi­men­to 5 Stelle avan­za dal 24,00 del 2013 al 26,11 (+2,11%) odier­no.
Il voto per la Cam­era con­fer­ma che la fisiono­mia polit­i­ca del­la Val di Cor­nia è com­ple­ta­mente salta­ta.
La parte­ci­pazione al voto è un poco dimi­nui­ta nel 2018 rispet­to al 2013, ma non molto. I votan­ti sono sta­ti in Val di Cor­nia 35.159 pari al 78,47% degli elet­tori che assom­ma­vano a 44.807, men­tre nel 2013 i votan­ti era­no sta­ti 37818 pari all’81% dei 46.687 elet­tori.  Più alta la parte­ci­pazione a Suvere­to (82,48%) e poi calan­do a Sa Vin­cen­zo (80,67%),  Campiglia 80,24%), , Piom­bi­no (77,07%) e Sas­set­ta (73,02%). Nel 2013 sem­pre più alta la parte­ci­pazione a  Campiglia (81,85%) e a Suvere­to (81,77%) e poi in ordine San Vin­cen­zo (81,66%), , Piom­bi­no (80,53%) e Sas­set­ta (76,98%).

Nel col­le­gio del­la provin­cia di Livorno è sta­to elet­to dep­u­ta­to Andrea Romano (31,89%) del­la coal­izione com­pren­dente Par­ti­to demo­c­ra­ti­co, Civi­ca popo­lare, + Europa e Insieme piaz­zatosi pri­ma di Loren­zo Gasperi­ni (28,74%) del­la coal­izione for­ma­ta da Lega, Noi Italia, Forza Italia e Fratel­li d’Italia e di Giulio La Rosa (27,88%) del Movi­men­to 5 Stelle.
Nel col­le­gio del­la provin­cia di Gros­se­to è sta­to elet­to dep­u­ta­to Mario Loli­ni (37,09%) del­la coal­izione com­pren­dente Lega, Noi Italia, Forza Italia e Fratel­li d’Italia piaz­zatosi pri­ma di Leonar­do Mar­ras (28,08%)  del­la coal­izione for­ma­ta da Par­ti­to demo­c­ra­ti­co, Civi­ca popo­lare, + Europa e Insieme e di Cate­ri­na Orlan­di (26,70%) del Movi­men­to 5 Stelle.

Di segui­to le schede rel­a­tive alla parte pro­porzionale delle elezioni alla Cam­era dei dep­u­tati nel col­le­gio che com­prende la provin­cia di Livorno eccettuati i Comu­ni di Piom­bi­no e dell’isola d’Elba e quel­la di Piom­bi­no che ha vota­to con gli altri 28 Comu­ni gros­se­tani. In fine l’ultima tabel­la ripor­ta i dati del col­le­gio sen­a­to­ri­ale dove han­no vota­to i cit­ta­di­ni del­la Val di Cor­nia e quel­li delle due province: Gros­se­to e Livorno. Si pos­sono leg­gere i voti ripor­tati dai sin­goli par­ti­ti ed i dep­u­tati elet­ti.

Di segui­to la sche­da rel­a­ti­va alla parte pro­porzionale delle elezioni alla Cam­era dei dep­u­tati nel col­le­gio che com­prende la provin­cia di Gros­se­to insieme ai  Comu­ni di Piom­bi­no e dell’isola d’Elba. Si pos­sono leg­gere i voti ripor­tati dai sin­goli par­ti­ti e i dep­u­tati elet­ti.

 

Ed ecco infine la tabel­la con i risul­tati del Sen­a­to nel col­le­gio Gros­se­to-Livorno nel quale han­no vota­to anche i res­i­den­ti nei cinque Comu­ni del­la Val di Cor­nia e quel­li dell’isola d’Elba.

 

 

Commenta il post