I passaggi, documenti alla mano, per realizzare la struttura

Passo passo sulla lunga strada verso il nuovo canile

· Inserito in Verso il canile

PIOMBINO 27 giug­no 2017 — La real­iz­zazione del nuo­vo canile, dopo le recen­ti vicende legate alla sen­ten­za del tri­bunale e al traslo­co dei cani dal­la local­ità Macel­li, è diven­ta­to un argo­men­to di attual­ità, per­al­tro molto segui­to dal­la gente. Da parte nos­tra ci lim­iter­e­mo a iniziare il rac­con­to del­la lun­ga mar­cia ver­so il nuo­vo canile pro­prio dal 26 giug­no 2017, giorno del­la sen­ten­za che ha impos­to lo sposta­men­to degli ani­mali, doc­u­men­tan­do i pas­sag­gi che giorno giorno sono sta­ti fat­ti e ver­ran­no fat­ti sul­la base di doc­u­men­ti uffi­ciali (clic­care sui titoli per leg­gere).

 18 — Una dit­ta del napo­le­tano costru­irà il canile
 17 — Inizia­ta la mara­tona per scegliere il costrut­tore
♦ 16 — Cresce la penale per 9 cani malati e non trasferi­bili
♦ 15 — Via lib­era per il nuo­vo canile a Mon­tege­moli
♦ 14 — Il Comune deve pagare anco­ra
♦ 13 — Canile, gli ulti­mi trasfer­i­men­ti dai locali dei Macel­li
♦ 12 — Avvi­a­ta la pro­ce­du­ra per la gara sui lavori al canile
♦ 11 — Anco­ra spese per il Comune di Piom­bi­no
♦ 10 — Pub­bli­ca­to il prog­et­to del canile. Ora le osser­vazioni
♦ 9 — Un video del Comune per le adozioni dei cani
♦ 8 — Le spese per il Comune e l’incarico per i lavori
♦ 7 — Tut­ti colpevoli, nes­sun colpev­ole sul canile
♦ 6 — Le deter­mine diri­gen­ziali per le prog­et­tazioni
♦ 5 — L’Enpa trasferirà i cani entro la fine di luglio
♦ 4  — Canile: il pre­po­tente è chi ha per­so non chi ha vin­to
♦ 3 — Una vari­ante e in tre mesi i cani a Mon­tege­moli
 2 — La pro­ro­ga all’Enpa e il prog­et­to esec­u­ti­vo
♦ 1 — Il vec­chio canile va chiu­so e non c’è il nuo­vo

 

Una risposta a “Passo passo sulla lunga strada verso il nuovo canile”

  1. Maria Cristina Biagini says:

    Ma i cani ora dove sono? E si paga il canile che li ospi­ta? E il Comune sorveg­lia sulle loro con­dizioni? Il Comune si badi bene, non l’ENPA, per­ché in ques­ta penosa vicen­da tra le tante cose si sor­vola sul fat­to che i cani sono del Comune, cioè di tut­ti noi, non dell’ENPA, che è un pri­va­to. E come mai se era così sem­plice il Comune non ha mai trova­to questi sol­di, ora usci­ti fuori mira­colosa­mente?

Commenta il post